THE GLUTS esce "Please Be Patient With Your Dad", primo estratto da WARSAW, debut album

Le canzoni dei THE GLUTS non impongono una personale visione della realtà, pongono quesiti e lasciano le risposte nelle mani di chi ascolta. Questa Please Be Patient With Your Dad non è da meno, una canzone che parla della gioia e dell’ansia di diventare padre ma più in generale della voglia e della paura di essere o non essere all’altezza di quello che la vita ci ha riservato.
Il video, ideato e diretto da Vincenzo Ricchiuto (già autore di video per Flaming Lips e Giobia), scrive in sostanza un secondo capitolo di questa storia. La bimba ormai cresciuta vuole andare incontro a se stessa e al suo destino, in un passaggio sicuramente complesso tra l’adolescenza e il diventare adulti, un passaggio che implica un taglio (simbolico o no starà al pubblico deciderlo) con il padre, figura fondamentale nel percorso di crescita iniziale, che la vede ancora come la sua bambina.

CREDITI VIDEO
Written and Directed: Vincenzo Ricchiuto
DOP Camera Operator Post: Francesco Collinelli
Special Guest: Matteo Re

WARSAW è stato scritto, suonato e prodotto dai THE GLUTS, registrato tra Milano e Domodossola, mixato a Londra da James Aparicio e masterizzato al New Mastering Studio di Milano da Maurizio Giannotti. La copertina è opera di Federico Di Rosa.

WARSAW è uscito esclusivamente in digitale e in vinile, 100 copie numerate e personalizzate a mano.
Ogni disco, oltre le nove tracce, sarà arricchito da un racconto scritto dalla band che è una sorta di continuum dell’ultima traccia, “Don’t Believe in Fairy Tales”.

Mattia Mandriano Toselli seguirà la band alla batteria per tutta la promozione live di WARSAW.

BIO
Il progetto The Gluts nasce nella provincia milanese alla fine del 2010. Il primo EP si chiama “It’s 5 minutes After the Hour“; 5 tracce, registrate in presa diretta ad aprile 2011 presso il Brace Produzioni. Sempre nel 2011 i The Gluts rientrano in studio per registrare due tracce inedite: “Airplane” e “Early November”.
A settembre 2011, con l’arrivo di Claudia Cesana (ex Cocos), il sound si avvicina definitivamente al rock psichedelico e lo shoegaze, con accenni stoner, ma senza mai dimenticare l’approccio fondamentalmente Punk.
Ad aprile 2013 i The Gluts registrano, nello studio dei domesi Piatcions, il loro primo singolo “Tears of Ink”, con relativo videoclip. Il brano, prodotto in edizione limitata – 250 copie numerate a mano, in vinile 7”, per Punchcake Production – è stato mixato a Londra da James Aparicio (Liars, Spiritualized, Telescopes e Piatcions) e masterizzato all’Optimum Studio di Bristol (Flaming Lips tra gli altri). Esce il 10 marzo 2014 Warsaw, il loro primo disco.

I THE GLUTS SONO: Nicolò Campana (voce), Marco Campana (chitarra), Claudia Cesana (basso)

http://www.thegluts.org