Nuovo disco per DEDO che pubblica “Cuore Elettroacustico”

 ESCAPE='HTML'

Nuovo disco per DEDO che pubblica “Cuore Elettroacustico” -- FreeSoundMagazine.it

FREE SOUND MOMENT:
le irriverenti simbologie di DEDO


Di LUCA MARSI

Nuovo disco per DEDO che pubblica “Cuore Elettroacustico”, un bellissimo lavoro colorato, eclettico, multiforme e soprattutto irriverente. In rete il video ufficiale del singolo “Resta sul divano”. Nel disco anche le collaborazioni di Max Gazzè e Faso.

Dattiloscritto per l’istinto e la pancia: queste 10 nuove tracce di DEDO - di cui l’ultima è uno strumentale - richiamano alla mente tante di quelle fini intelligenze italiche che hanno scritto e pensato questo genere prima di lui, anni fa, mesi fa, qualche generazione fa (senza elettronica in quel caso). “Cuore elettroacustico” racchiude a pieno quel che c’è in 10 inevitabili analisi musicali della società di oggi. C’è del funky, c’è del pop, c’è dell’elettronica, ci sono suoni acustici…ci sono le sue trombe…perché DEDO lo conosciamo soprattutto per la tromba e per il trombone (non mi vogliano i cultori del genere se erro nella nomenclatura). Però di fantasmi e di sentiti adagi ve ne sono troppi in questo disco tanto da pensare che lui, l’autore, l’abbia ricercati per collezionarli come si deve. C’è tantissimo colore iridescente di Elio E Le Storie Tese, c’è un Faso che suona anche il basso in un brano che si intitola “Piango alla TV”, ci sono le ballad un po’ etniche e un po’ digitali, un po’ antiche nel sapori e un po’ industriale, quelle insomma che troviamo in Max Gazzè…e lui, l’autore, che con Max lavora quotidianamente, lo invita a suonare il basso in “Targami il nervo dell’amore” e lui accetta e il disco suona ancora meglio. Dedo un po’ non la manda a dire, e un po’ ci prendere in giro tutti giocando di giro in giro con le parole e il significato. Un popolo sempre più dormiente invitato all’ozio fisico e mentale dal potere alto delle televisioni. Tornano i temi caldi a suon di Ska e torna quel certo modo di fare ironia intelligente contro il pop smielato degli amori da main stream. Amen.